Morasinsi è il frutto della nostra personalità vitivinicola e l’espressione del nostro territorio, la Puglia e l’Alta Murgia. Grazie al nostro lavoro in vigna e seguendo tradizione e innovazione in cantina, produciamo vini genuini e complessi.

Picco della Vigna

Denominazione: Puglia Rosso Indicazione Geografica Protetta

L’uva di Troia è situata alla punta del nostro vigneto ed è con la sua raccolta che si chiude la nostra vendemmia. A metà Ottobre, quando le foglie sono ingiallite e con i colori dell’autunno, la nostra vigna ci regala l’ultima produzione dell’anno. Le viti hanno poco più di quindici anni e sono coltivate a guyot e a cordone speronato su un suolo argilloso e calcareo, caratterizzato dalla presenza di ferro in profondità e da particolari cristalli idrotermali. Il vino che ne prende origine, il Nero di Troia ha caratteristiche uniche: profumi floreali incisivi, tannicità e grande finezza. Come da tradizione pugliese, abbiamo unito il Nero di Troia al Montepulciano, vitigno dai tipici sentori fruttati e dai tannini morbidi. Insieme costituiscono un rosso elegante e sincero, succoso e fresco in bocca. La fermentazione avviene in vasche di cemento e la maturazione continua in cemento, anfora e barrique per otto mesi sulle fecce fini. Infine, l’affinamento di tre mesi in bottiglia ne arrotonda e definisce la personalità del vino. Abbiamo scelto di non chiarificare nè filtrare, per mantenere inalterate le caratteristiche e regalare emozioni sempre diverse ad ogni sorso.

Bianco Puglia

Denominazione: Puglia Bianco Indicazione Geografica Protetta

Nella prima decade di agosto vendemmiamo le nostre uve Chardonnay da viti di quindici anni allevate a cordone speronato. Il terreno è franco-argilloso, calcareo, ricco di humus e caratterizzato dalla presenza di cristalli idrotermali. La fermentazione avviene in vasche di cemento, con una parte di macerazione sulle bucce. L’affinamento prosegue in cemento sulle fecce fini per sei mesi, e una piccola parte viene affinato in barrique. Segue la maturazione in bottiglia per due mesi.
Il naso è elegante, dai profumi di fiori freschi, frutta e di erbe tipiche della macchia mediterranea. La delicatezza dei profumi è in costante evoluzione e, all’agitare del calice, regala sempre nuove sensazioni. In bocca è strutturato, pieno e persistente. È un vino ottimo da bere subito, e allo stesso tempo ha un ottimo potenziale di affinamento.
Ideale per l’intero pasto, nei nostri abbinamenti preferiti si accompagna con formaggi freschi e semistagionati, carpacci di pesce e pesce arrosto. Tra gli abbinamenti con i primi piatti, il nostro preferito prevede le tipiche orecchiette e cime di rape! Consigliamo di non servirlo molto freddo, 12 °Cè la temperatura adatta per permettere al bouquet aromatico di manifestarsi nella sua complessità.
 
 
 
 
1
1

Moscato Puglia

Denominazione: Puglia Moscato Indicazione Geografica Protetta

Nella seconda metà di agosto vendemmiamo le nostre uve Moscato, la varietà aromatica che utilizziamo per produrre un vino secco e piacevolmente profumato.  Le viti hanno quindici anni e sono allevate a cordone speronato. Il terreno è franco-argilloso, calcareo, ricco di humus e caratterizzato dalla presenza di cristalli idrotermali. 

La fermentazione avviene in vasche di cemento, con una parte di macerazione sulle bucce. L’affinamento prosegue in cemento sulle fecce fini per sei mesi, e per due mesi  in bottiglia.

Al naso rievoca la piacevolezza dell’assaggio delle uve moscato, durante una passeggiata tra i filari. La delicata aromaticità esprime sentori di frutta fresca, pesca e litchi, e di erbe aromatiche. In bocca è secco, fresco e con una buona struttura.

Ideale come aperitivo, nei nostri abbinamenti preferiti è accompagnato perfettamente da frutti di mare (ricci, noci, ostriche, cozze), formaggi freschi e finger food. Tra i primi piatti, suggeriamo l’abbinamento con le linguine alle vongole, assieme all’aromaticità del prezzemolo e di buon olio extravergine di oliva.

 
 
 
 
1
1

Rosato Puglia

Denominazione: Puglia Rosato Indicazione Geografica Protetta

Nella prima decade di settembre vendemmiamo le nostre uve Montepulciano da viti di quindici anni allevate a cordone speronato e a tendone, tipica forma di allevamento pugliese.  Il terreno è franco-argilloso, calcareo, caratterizzato dalla presenza di cristalli idrotermali e ricco di humus.

La vinificazione comincia con la pressatura soffice delle uve, le quali vengono pertanto vinificate in bianco. La fermentazione si svolge in vasche di cemento e l’affinamento prosegue in cemento per sei mesi sulle fecce fini e per due mesi in bottiglia.

Il colore del vino, rosa cerasuolo intenso e brillante, ne anticipa i sentori: il naso è piacevole e emana golosi sentori di fragola e piccoli frutti rossi. In bocca è sorprendente ed è caratterizzato da una buona persistenza.

Ideale all’ora dell’aperitivo e perfetto per pasteggiare, nei nostri abbinamenti preferiti è accompagnato da salumi e dalle preparazioni con pomodori dry e semi dry. L’abbinamento è eccezionale anche con crostacei e con piatti a base di sughi rossi di pesce.

 
 
 
1
1